Cosa indossare ad un matrimonio?

Con l’arrivo dell’estate entriamo nel vivo della stagione dei matrimoni, e puntualmente ricevo le stesse domande per sciogliere dubbi amletici: “devo mettere le calze? Quali colori devo evitare? Posso andare con delle scarpe senza tacco?”

Facciamo chiarezza, punto per punto!

Le calze: nonostante per tradizione si suggerisca di indossarle almeno in chiesa, le regole della società cambiano e la moda si evolve con loro. Le calze non sono infatti più considerate necessarie, le temperature torride estive nei paesi mediterranei farebbero desistere anche la mia adoratissima Betty se fosse una comune mortale come noi!

Quindi, a voi la scelta, io personalmente faccio sempre parte del team “la sofferenza, anche no” (non saprei come altro definire un velo di nylon che copre la pelle con quaranta gradi all’ombra!)

Devo coprire le spalle in chiesa? Se la blusa/abito che indossate non ha le maniche, la risposta è “sì!”

Potete scegliere una giacca o una stola leggerissima in seta di un colore neutro, che all’occorrenza vi salverà in tutte le occasioni future in cui per dress code sarà necessario coprire le spalle, fa sempre comodo averne una nel guardaroba.

La lunghezza dell’abito… su questo punto vado totalmente controcorrente.

Leggo spesso che l’abito lungo è adatto solo ai matrimoni serali: non condivido assolutamente questo punto di vista! Ci vuole un po’di buon senso e capire quando il materiale, i dettagli ed il colore lo rendono più adatto ad un matrimonio che si terrà di giorno o ad uno che si svolgerà nel tardo pomeriggio/sera.

Un esempio? Via libera a stoffe leggere e colori chiari per il giorno, meglio invece riservare colori scuri, stoffe cangianti e paillettes per i festeggiamenti serali.

Proseguendo i miti da sfatare, “Mai indossare abiti sopra al ginocchio”… in realtà tutto dipende dalle proporzioni della persona, un abito appena sopra al ginocchio per una donna petite è invece una delle migliori opzioni!

Meglio un abito intero, un completo giacca e pantaloni o uno spezzato?

Non ci sono regole, indossate quello che più vi piace e se dovete comprare qualcosa di nuovo, magari trovate qualcosa che potrete riutilizzare in diverse occasioni sdrammatizzando il look con accessori e sovrapposizioni.

Scarpe: tacco o senza? Personalmente preferisco un piccolo tacco, anche di pochissimi centimetri, alla scarpa totalmente flat, trovo la calzatura più comoda. Ma se siete amanti delle scarpe con suola liscia nessuno vieta di indossarle, abbiate solo cura di scegliere qualcosa di adatto ad un’occasione elegante, ad esempio un sandalo metallizzato oro o argento.

Quindi cosa andrebbe assolutamente evitato ad un matrimonio?

Colori fluo ed il rosso acceso, il total black ed il bianco, spacchi e scollature vertiginose, accessori teatrali ed estremamente appariscenti: l’attenzione quel giorno dovrà essere focalizzata sulla sposa, qualsiasi scelta sopra le righe potrebbe essere poco apprezzata.

Nel dubbio, ricordatevi sempre che “less is more”!